Le 15 migliori app per il tuo viaggio fotografico

Le 15 migliori app per il tuo viaggio fotografico

Prevedere il meteo, capire dove sorge o tramonta il sole, aiutarsi con i tempi di scatto o anche solo orientarsi, è importante in un viaggio o un’uscita fotografica, ecco perché non possono mancare alcune app fondamentali sul tuo smartphone. In questo articolo ti consiglierò le migliori app che noi di viaggi fotografici stiamo utilizzando.

Un viaggio o un’uscita fotografica sono sempre un immenso piacere, ma a volte basta poco per rovinare la giornata o ancora peggio i giorni di ferie, quindi è buona cosa avere la giusta preparazione e supporto per trascorrere in tutta serenità queste magnifiche esperienze.
Abbiamo la fortuna, sotto certi aspetti, di vivere in un’epoca dove la tecnologia regna sovrana, quindi è giusto sfruttarla a nostro favore con queste preziose app per il tuo viaggio fotografico che sicuramente ti daranno un aiuto enorme, provare per credere!
Tutte le app che ti mostrerò sono compatibili sia con Android che con iOS (Apple), basterà cliccare sulla marca per accedere direttamente allo store. Ecco le 15 app imperdibili:

PHOTO PILLS - Apple / Android

Inizio con l’app più importante, ideale per programmare ogni aspetto di una sessione fotografica e per ogni intendo quasi tutto!
E’ l’applicazione per eccellenza del fotografo paesaggista, non può assolutamente mancare nel tuo smartphone e il costo di 10,99 euro sarà sicuramente ripagato.
Noi di viaggifotografici.biz la usiamo oramai da anni e spesso torna utile per rendere ancora più preciso e completo il viaggio.
Nella schermata principale, ovvero il planner, grazie ad un’interfaccia intuitiva si potrà sapere in anticipo (basta scegliere la data ed il luogo sulla mappa) dove sorgerà e tramonterà il sole, la luna e la via lattea, conoscere le ore di luce e di buio e sapere quando vi sarà l’ora blu o l’ora d’oro.

le 15 migliori app per il tuo viaggio fotografico

Un’altra comoda funzione è la realtà aumentata che ti permette di vedere, grazie all’ausilio della fotocamera, la linea di percorso del sole direttamente in location, comprendendo dove sorgerà e tramonterà quel giorno, oppure grazie all'avanzamento del tempo, in una determinata data e ora. 
Così come per il giorno, vi è anche la realtà aumentata per la notte, mostrandoti la posizione della via lattea all’ora che ti interessa, permettendoti così di pianificare un’uscita notturna in quel determinato luogo.

Oltre a tutto ciò nel menù principale di Photopills sono presenti altre numerosissime funzioni come:

  • Calendario solare e lunare
  • Calcolo dell’esposizione
  • Calcolo della profondità di campo
  • Calcolo angolo di campo
  • Tabella della profondità di campo
  • Tabella dell’iperfocale
  • Possibilità di avvistamento sciame meteoritici
  • Calcolo dello star trails
  • Calcolo delle stelle spot
  • Calcolo per un time lapse
  • Un comodissimo timer
  • La distanza del soggetto
  • L’equivalenza di focale

photopills

Una miriade di funzioni che vanno a completare un’app straordinaria assolutamente da avere!

3B METEO - Apple / Android

Le previsioni del meteo sono fondamentali nella fotografia paesaggistica per la buona riuscita di uno scatto e sul cellulare di un appassionato dovrebbero essercene più di una per confrontare il risultato e avere un’idea più chiara di quello che potrebbe accadere.
Ho scelto 3B meteo come app generica per il controllo del tempo in Italia, perché dopo averne testate diverse nel corso degli anni, la considero abbastanza affidabile.
E’ buona cosa sottolineare che le previsioni di qualsiasi sito/applicazione sono veritiere solo a distanza di pochi giorni, a distanza di settimane la situazione metereologica cambia sempre.
Sai quanto spesso prima di un workshop i partecipanti iniziano a scrivermi preoccupati del fatto che pioverà? E quante volte alla fine la previsione si rivela sbagliata?
Un esempio che casca a pennello è di qualche giorno fa, quando sono uscito a fare una scampagnata sulla collina dietro casa e il meteo, controllato la mattina stessa, segnava sereno e mite tutto il giorno con leggere piogge nel tardo pomeriggio.
Verso le 11 vedo con mio stupore un’enorme nube nera minacciosa e ricontrollando il meteo le precipitazioni sono anticipate alle 12...e non più pioggia, ma bensì neve...morale della favola, mi ritrovo a camminare in un ambiente imbiancato!

METEO & RADAR - Apple / Android

Oltre alle previsioni del tempo, il radar è uno strumento davvero potente in grado di darti subito una visualizzazione immediata di ciò che è presente nel cielo.
Se vuoi una precisione accurata di ciò che potrebbe accadere in tempo reale, le immagini stilizzate di sole, nubi e pioggia non bastano, serve uno strumento più accurato.
L’app Meteo&Radar è gratuita, sicuramente non la più precisa, ma risulta più immediata come visualizzazione, perché ovunque tu sia nel mondo riceve i dati satellitari e li proietta su di un radar in grado di farti capire cosa potrà accadere di lì a poco in fatto di nubi, pioggia o neve.
Ti consiglio invece di cercare un radar più preciso per la tua regione, per esempio io durante le mie uscite dietro casa guardo sempre il radar precipitazioni Lombardo per avere ancora più precisione.
Mi viene sempre in mente un aneddoto, una scarpinata difficoltosa in salita per arrivare all’Old Man of Storr (Scozia - Isola di Skye) per poi ritrovarci immersi nella nebbia totale senza la possibilità di vedere le bellissime guglie.
Tra le varie imprecazioni del gruppo cerco di studiare la situazione, guardo il radar sul telefono e noto uno spazio libero dalle nubi in rapido avvicinamento e incoraggio il gruppo ad aspettare. Di lì a mezz’ora la coltre di nubi si apre dandoci la possibilità di fare degli scatti!
Senza l’aiuto del radar qualcuno avrebbe potuto desistere e lasciare la location rimanendo inesorabilmente a bocca asciutta.

WINDY - Apple / Android

Ultima app sulle previsioni meteo...giuro!
Windy è un’applicazione più generica, non molto precisa, ma può dare un’idea di massima su svariate tematiche che possono essere: temperatura, velocità del vento, altezza delle onde, precipitazioni, etc, in tutto il mondo.
Tramite le animazioni si ha una visualizzazione immediata in grado di fornirti le informazioni che ti occorrono, io la utilizzo solamente per prevedere l’altezza delle onde e la velocità del vento, dove ho riscontrato negli anni una buona affidabilità.

TIDES PLANNER - Apple / Android

Prevedere le maree è importante tanto quanto prevedere il meteo nel caso di viaggi dove mare o oceano siano presenti, ecco perché Tides è una tra le migliori app a pagamento presenti.
E’ incredibile come una spiaggia cambi con l’alta e la bassa marea, quindi è bene avere un’idea di quelli che saranno gli orari utili.
Per esempio le falesie di Etretat sono meravigliose al tramonto con la bassa marea e dunque se vorrai trovare le condizioni giuste dovrai saperlo prima.
Tides è un’app non proprio immediata, ma con una piccola dose di pratica e studio consente di avere un’ottima previsione delle maree anche a distanza di parecchi mesi.
Puoi trovare numerose indicazioni utili, come gli orari, il coefficiente di marea (quanto alta e bassa sarà) e selezionare la stazione di rilevamento (perché la marea cambia orario anche a distanza di non molti km).

NAUTIDE - Apple / Android

Se non hai voglia di pagare per un'app dedicata alle maree ti consiglio Nautide, prevalentemente studiata per la pesca, ma ottima per avere una previsione giornaliera.
Ovviamente la versione a pagamento ti darà accesso al calendario maree, ma te lo sconsiglio, dando priorità all’app Tides se proprio devi spendere denaro.
Avere una schermata di immediata visualizzazione è importante e questa app la sfrutto spesso in viaggio per capire rapidamente se la marea sta salendo o scendendo, evitando spiacevoli sorprese.

AURORA - Apple / Android

app per l'aurora boreale
app per vedere l'aurora boreale

Ebbene sì, esistono anche le previsioni per l’Aurora Boreale e se hai la fortuna di viaggiare per ammirarla ti consiglio di scaricare l’app Aurora per avere ancora più chances.
Per prima cosa, se non l’hai mai vista ti consiglio di dare un’occhiata ai mesi invernali nel nostro catalogo viaggi perché è un’esperienza da fare almeno una volta nella vita!
Aprendo l’app potrai impostare la tua posizione in quel momento, oppure un eventuale luogo che dovrai raggiungere e in automatico potrai vedere il coefficiente Kepler (più è alto, più sarà intensa) e una previsione dei prossimi minuti, ore o giorni.
Inoltre cliccando sulla mappa potrai visualizzare in tempo reale dove è posizionata l’Aurora Boreale e con quale intensità.
Ultimi, ma non meno importanti, le sezioni dedicate alle previsioni meteo (con il cielo nuvoloso sarà dura vederla) e alla “webcam” puntata sul sole, per vedere se sono stati registrati eventi significativi che possano intensificare il fenomeno dell’Aurora.

STELLARIUM - Apple / Android

“E infine uscimmo a riveder le stelle”, ma ovviamente bisogna capire che stelle, costellazioni o pianeti vi sono sopra la tua testa, quindi Stellarium è l’applicazione giusta! 
Graficamente è molto immediata e scenica, in più ha varie possibilità di personalizzazione della visualizzazione (la versione Apple è a pagamento).
Funziona tramite l’oscilloscopio del tuo smartphone, dunque probabilmente dovrai settarlo facendo ruotare il telefono come richiesto dall’applicazione, ma così facendo potrai orientarti semplicemente spostando il telefono nella direzione del cielo desiderata.
Ovviamente non può mancare la previsione della posizione degli astri, quindi basterà selezionare il giorno e l’ora che vorrai visualizzare.

LIGHT POLLUTION MAP - Apple / Android

Per ottimi scatti notturni c’è bisogno di poco inquinamento luminoso, ecco perché questa app è utile per capire se la location da te scelta è idonea o meno.
Tramite una mappa potrai scoprire quali sono le zone meno colpite dalle luci cittadine per riuscire ad ottenere scatti puliti e soprattutto pieni di stelle e con una via lattea ben delineata.
La scala di intensità dell’inquinamento luminoso va da un rosso intenso fino al blu, per poi non mostrare alcun colore nelle zone completamente prive di inquinamento luminoso.
Guardando la mappa ti farai immediatamente un'idea di quanto l'inquinamento luminoso sia un serio problema in Europa (basta fare il confronto con l'Africa).

MAPS.ME - Apple / Android

Una tra le mie app preferite, comodissima per avere mappe offline decisamente complete sia di strade ma soprattutto sentieri.
Spesso ci si trova a fare i conti con la perdita di segnale nelle zone naturali più disperse, quindi, se non sei in possesso di un GPS (cosa sempre consigliata ai più “avventurosi”) è bene avere una valida alternativa che non sfrutti i dati della rete, per riuscire ad orientarsi.
Le mappe presenti derivano dal sistema Open Street Map, un database cartografico a cui ha accesso chi desidera, per aggiornarlo o aggiungere qualsiasi punto, dall’hotel al viewpoint fino alla fonte d’acqua.
Così facendo si ha a disposizione una mappa completa, spesso più di Google Maps per quanto riguarda la parte sentieristica.
Il bello è che non viene scaricata la mappa dell’intero paese, ma solo piccole zone a proprio piacimento per evitare di occupare troppa memoria inutilmente.

Inoltre vi è la possibilità di sfruttare la funzione di navigatore in varie modalità (trekking, auto, bici, treno) dove verrà indicato il tempo di percorrenza, i chilometri e talvolta anche il dislivello.

In ultimo, se si ha una mappa personale creata tramite Google My Maps, si possono esportare i punti segnati in KML/KMZ e trasferirli su maps.me, per averli sempre con sé.
Io sfrutto molto questa applicazione anche durante i miei trekking in montagna e, nonostante abbia un dispositivo GPS cartografico, a volte è più immediata come velocità di ricerca!

GOOGLE MAPS - Apple / Android

Penso che ormai il 99% dei possessori di smartphone abbia installato questa app e reputo che sia la migliore come navigatore multiuso in grado di trovare praticamente quasi tutto.
La utilizzo molto in fase di pre-scouting su pc dove grazie a street view e alle numerose fotografie sferiche ci si può fare un’idea abbastanza precisa di come sarà il luogo.

Se invece stai cercando una determinata situazione, per esempio in una determinata stagione che street view non può farti visualizzare, ti svelo un’app bonus che sicuramente conoscerai: Instagram.
Pochi sanno che questa app può essere uno strumento utilissimo durante la fase di pre viaggio, per avere un’idea di massima di come saranno le condizioni del luogo che andrai a visitare.
Prendo come esempio un ipotetico weekend improvvisato per fotografare il foliage ai laghi di Plitvice, in Croazia.
Ovviamente non si potrà sfruttare Instagram per programmare un viaggio a distanza di mesi, ma al contrario, visualizzare la location quasi in tempo reale, quindi per esempio se non si ha la certezza di quanto sia colorato il foliage e non è presente alcuna webcam nei paraggi, basterà andare nella sezione ricerca, digitare l'hashtag #Plitvice e appariranno tutte le immagini realizzate con quel determinato hashtag.
Ciò che devi fare è selezionare per ordine cronologico e in men che non si dica potrai visualizzare quasi in tempo reale tutte le immagini che sono state scattate (anche dai turisti) a Plitvice e valutare se il foliage è di tuo gradimento per poter partire.
Ovviamente questo funziona se una location è molto conosciuta...al contrario torna in gioco il caro e vecchio spirito di esplorazione e sorpresa se la location è poco famosa e di conseguenza fotografata da pochissime persone.
Per esempio in questa ricerca si nota che le foglie sono ancora troppo verdi, quindi fossi in te attenderei un’altra settimana o più.

Continuando con Google Maps, in viaggio non ha bisogno di presentazioni, è il navigatore perfetto in grado di guidarti ovunque in tempo reale, trovando alternative in base al traffico e segnalando eventuali strade chiuse, incidenti o lavori in corso.
Per esempio mi ha salvato una tra le tappe più importanti del viaggio in America 2018, quando, ricontrollando su pc l'itinerario qualche giorno prima di partire, mi ha segnalato un’interruzione sull’unica strada di collegamento tra Grand Canyon e Page, costringendoci a fare un giro assurdo per arrivare a destinazione.
Pensa se non l’avessi saputo in anticipo, avremmo percorso ore di auto fino ad arrivare allo sbarramento, per poi ritornare indietro e ripercorrere la deviazione, buttando via l’intera giornata e ancora peggio, perdere l’escursione all’Antelope Canyon e il tramonto all’Horseshoe Bend.
Per fortuna la strada è stata riparata pochi giorni prima del nostro arrivo e il programma è rimasto alla fine invariato.
Se fino ad ora avevi ancora dei dubbi, ora ti consiglio vivamente di mettere da parte il tuo vecchio navigatore e sfruttare questa app, non te ne pentirai.
Infine, grazie al roaming gratuito in Europa non dovrai più preoccuparti del consumo dati e se proprio non c’è campo vi è la possibilità di scaricare in anticipo una o più aree della mappa offline in modo da non perderti nemmeno per un secondo.

GOOGLE MY MAPS - Android

Se vuoi creare svariate mappe personali che puoi utilizzare tramite Google Maps per orientarti, non perderti questo capitolo, a me ha rivoluzionato il modo di viaggiare parecchi anni fa.
Per prima cosa ti consiglio vivamente di creare la mappa da pc, è molto più comodo che da smartphone, in più ho inserito solamente il link per Android, perché per Apple su telefono si accede direttamente da Google Maps.
Basta accedere a Google Maps, cliccare sul menù (riconoscibile tramite le tre lineette in alto a sinistra, accanto alla barra di ricerca), “i tuoi luoghi” e selezionare “mappe”.
Se non ne hai mai creata una basterà cliccare su “crea mappa” ed il gioco è fatto, si aprirà in automatico l’app Google My Maps!
Potrai segnare svariati punti (viewpoint, hotel, stazioni di servizio, supermercati, etc) assegnando una determinata icona, un’eventuale descrizione e persino una fotografia.
Potrai così avere a disposizione sul tuo telefono tutte le mappe tramite l’app di Google Maps per poterti così orientare durante il viaggio.
Io e i miei colleghi oramai la sfruttiamo da anni e durante i viaggi fotografici ci muoviamo con questo metodo senza avere alcun problema.
E se volessi modificare una mappa in corso d’opera? Magari durante il viaggio scopri nuovi punti e vuoi segnarli in tempo reale?
Beh, con Google Maps non è possibile, perché ti permetterà solamente di segnare dei punti generici che non appartengono a quella determinata mappa, quindi avrai bisogno di scaricare sul tuo cellulare Google My Maps dove ritroverai tutte le tue mappe modificabili in qualsiasi momento.

C:GEO - Apple / Android

Una chicca che pochi conoscono, una caccia al tesoro mondiale sconosciuta alla maggior parte della gente e in grado di farti scoprire luoghi spesso non segnalati dalle guide turistiche.
Specifico che per gli utenti Android e Apple le app saranno un po’ diverse, quindi per Android si chiamerà “C:Geo”, mentre per Apple “Geocaching”.
Preciso che il Geocaching non è un’attività fotografica, bensì per un pubblico appassionato di GPS e ricerca.
Ma in cosa consiste e perché può essere utile per la fotografia ed il viaggio?
Parto dal principio, dove per prima cosa non puoi accedere subito all’app C:Geo su smartphone, ma dovrai prima iscriverti su pc al sito www.geocaching.com per poi sfruttare in seguito l’app.
Ti consiglio vivamente di leggere la presentazione ed il regolamento, sono due passi fondamentali per avvicinarsi a questa attività.
Scoprirai fin da subito un mondo nascosto composto da un sacco di punti sulla mappa, ognuno con una descrizione del luogo, qualche consiglio per raggiungerlo, alcune immagini e tantissime impressioni di chi l’ha visitato.
Ogni punto corrisponde ad un contenitore stagno (di varie dimensioni) nascosto e da scoprire, con all’interno un foglio per le firme.
Ma tutto questo a cosa serve? 
Oltre che per un divertimento personale è utile per scoprire tanti posti segreti che potrebbero rivelarsi anche delle valide location fotografiche inedite.
Per farti un esempio, la prima volta che ho viaggiato a Lanzarote ho sfruttato molto questo sistema che mi ha permesso di scoprire luoghi non segnati su alcuna guida turistica, proprio perché indicati da persone locali.
E così come loro, se hai effettuato l’iscrizione al sito, puoi posizionare anche te dove vuoi i geocache che preferisci, basta attenersi alle regole.
L’app sostituisce in molti casi il GPS, non come precisione, ma come immediatezza e completezza.
Ah...mi raccomando...non farti vedere da altra gente quando scopri il geocache, potrebbero pensar male o ancora peggio farlo sparire obbligando chi l’ha creato a riposizionarlo e aggiornare nuovamente la scheda su sito.
Nell’immagine, oltre le schermate da cellulare, si vede la scoperta di un Geocache in Scozia!

NISI FILTERS - Apple / Android

Un’app molto utile per convertire i tempi di scatto con l’utilizzo di filtri ND.
Quando si utilizza questa tipologia di filtri e il live view della tua fotocamera proprio non ti fa vedere nulla, bisogna per forza fare dei calcoli per ottenere il tempo di scatto corretto e sinceramente è una parte che ho sempre detestato.
Per fortuna che esistono numerose app in grado di convertire il tempo in un batter d’occhio e tra le tante cito quella del nostro partner NiSi che a mio avviso è semplice ed immediata.
Non spaventarti se nel momento di scaricarla vedi la bandiera dell’Australia, è normale!
In sostanza sono presenti tre finestre, dove nella prima inserirai il tempo che ottieni senza alcun filtro, per poi selezionare in quella in mezzo la densità del filtro che andrai a montare e nell’ultima apparirà il tempo di scatto convertito.
Se il tempo supera i 30 secondi appare anche un comodissimo timer che può essere avviato e ti avvisa quando il tempo è scaduto, comodo no?
Attenzione però, è molto affidabile con i filtri NiSi, ma con altre marche bisogna a volte adattarsi.
Per esempio il mio vecchio Haida ND1000 non toglieva in realtà 10 stop effettivi, a differenza del NiSi, quindi ho dovuto ricalibrare a occhio i tempi, tenendoli un pelo più veloci.

SNAPSEED - Apple / Android

Il purista non ne abbia a male, ma ti consiglio questa app per post produrre rapidamente le immagini già su smartphone.
E’ totalmente gratuita e possiede un’infinità di strumenti per modificare in maniera decente (intendo solo per web, non per la stampa) un’immagine.
Immagina di essere in viaggio e hai modo di scaricare sul cellulare tramite il Wifi della tua fotocamera qualche immagine, che sicuramente risulterà molto piatta.
Se vuoi pubblicarla online, magari su Facebook o Instagram per mostrare cosa stai realizzando di certo servirà un’aggiustatina generale.
Ovviamente come per le immagini scaricate da fotocamera, funziona per tutte le altre, comprese le immagini di backstage che scatti con il telefono.
Ti avverto, crea dipendenza, molto nostri partecipanti hanno trascorso i viaggi in van o in aereo a modificare immagini!

CONCLUSIONE:
Ora che sei a conoscenza di queste poche, ma utilissime app, avrai modi di programmare al meglio un’uscita o viaggio fotografico avendo tutto a portata di mano!
Prima di terminare però, visto il periodo molto particolare che stiamo vivendo, mi sento di consigliarti un’altra app per farti dormire sonni più tranquilli: Unità di Crisi, per Android e Apple.
E’ l’app ufficiale della Farnesina, per avere informazioni in tempo reale sulla situazione di una determinata nazione. E’ l’unica app in grado di fornirti informazioni certe e sicure in tempo quasi reale, grazie anche alla possibilità di impostare degli avvisi non appena cambia qualcosa.
Di certo ti consiglio il suo download perché potrebbe salvarti il viaggio!

Non ti resta che correre all’App o Play Store a scaricarle e ovviamente se ne conosci altre e vuoi farcelo sapere, basta scriverlo nei commenti qua sotto!

Articoli simili

Forse potrebbero interessarti anche i seguenti articoli.
Guida antipioggia per fotografi.

Una utile guida antipioggia scritta appositamente per fotografi, per affrontare al meglio le situazioni più scomode e bagnate.

Leggi articolo
Fotografare l'aurora boreale: meglio con o senza luna?

Trattandosi di fotografia notturna la risposta sembra scontata, ma credimi, non lo è. Leggendo l'articolo scoprirai qual'è il periodo di luna migliore per fotografare l'aurora boreale.

Leggi articolo
Fotografare le aquile di mare in Norvegia.

Le isole Lofoten sono famose per i magnifici paesaggi, per l’aurora boreale e per i fantastici Rorbuer. Non tutti però sanno che sono anche tra le location più belle al mondo per avvistare e fotografare le aquile di mare!

Leggi articolo
partner ufficiali NiSi filters
sconto cavalletti fotopro
sconto scarponi aku
sconto stampe fine art
18

Persone
nel team

96

Viaggi
realizzati

100%

Viaggi confermati
dal 2014

915

nuovi compagni
di viaggio

Viaggi Fotografici.biz

ViaggiFotografici.biz è un progetto nato dall'immensa passione per i viaggi, per la natura e per l'avventura messa a vostra completa disposizione per farvi vivere esperienze indimenticabili nel mondo.

Viaggifotografici.biz è un prodotto del tour operator "Il Viaggio che ti Manca" specializzato nell'organizzazione di viaggi di gruppo accompagnati.

I nostri contatti

Viaggifotografici.biz è un prodotto dell'agenzia viaggi "Il viaggio che ti manca"
Sede: Via Mirolte 11/13, Iseo (BS)
Telefono: 030 9840517
Mobile: +39 388 0516582
Mail: info@viaggifotografici.biz

Resta aggiornato sui nostri viaggi fotografici e workshop