Diario di viaggio Vietnam, Agosto 2019.

Diario di viaggio Vietnam, Agosto 2019.

La terra di Ho Chi Minh. Da Hanoi alla magnifica baia di Halong, passando per il nord del paese alla scoperta delle minoranze etniche che abitano le montagne intorno a Sapa.

La prima tappa di questo viaggio inizia nella capitale, Hanoi. E' sempre bello tornare in Vietnam, è uno dei paesi che porto nel cuore.
I partecipanti arrivano di prima mattina e vado ad accoglierli in aeroporto. Sono intrepidi fotografi e viaggiatori, alcuni vecchie conoscenze di viaggi passati, altri nuove facce che formeranno un gruppo affiatato, interessato e divertentissimo, perfetto per avventurarci a fotografare questo bellissimo Paese.

Arrivati in hotel ci concediamo il tempo di un piccolo momento di relax e poi ci immergiamo subito nei vicoli della vecchia Hanoi per familiarizzare con il posto, la cultura e iniziare a stimolare la mente e gli occhi con una sessione fotografica. 

Per la prima cena, ci mescoliamo alle persone locali per un barbecue in strada in stile vietnamita, dove abbiamo modo di conoscerci meglio davanti a qualche birra e condividendo del buon cibo.

La mattina seguente la sveglia è all'alba per fotografare le tradizioni locali legate allo star bene e in forma, che si svolgono intorno al lago Hoan Kiem, cuore pulsante della città vecchia. Quello che ci troviamo davanti è affascinante, caratteristico e surreale a tratti. Le più disparate tipologie di persone che risvegliano il loro corpo con diverse discipline, prima di iniziare la giornata; dalla corsa, alla camminata veloce, al tai chi, passando per l'aerobica, il tango, il badminton e la pesistica. Il tutto in un caos ordinato di attività eseguite con rigore e  disciplina, tipici di questo popolo, con un'apparente improvvisazione nello stile, ma non nella sostanza. I partecipanti sono così entusiasti che restiamo a fotografare più di quanto programmato e alcuni di loro torneranno il giorno successivo. 

Dopo la sessione fotografica rientriamo in hotel per una ricca colazione. Dedichiamo il resto della giornata a varie sessioni di scatto nel quartiere vecchio di Hanoi, perdendoci tra i vicoli e i mercati, alla ricerca delle persone e delle zone più autentiche.

Nella giornata successiva continuiamo la scoperta di altre zone della città, prima di rientrare in hotel a raccogliere le nostre cose e preparare gli zaini per il primo spostamento in direzione nord. 

In serata un treno notturno ci porterà da Hanoi a Lao Cai, la stazione di appoggio per Sapa o meglio Sa Pa.
Nel gruppo c'è entusiasmo, euforia, aspettative per il viaggio in treno, che si contrappone per alcuni a una velata incertezza per gli standard locali, che poi si confermeranno essere più che decorosi per il paese che stiamo visitando. Arriviamo in stazione e andiamo alla ricerca di un posto autentico per la cena prima di salire a bordo del treno. Lo spirito di adattamento è virtù irrinunciabile nei nostri viaggi e ci abbandoniamo al “nostro destino” in una trattoria di quartiere dove ci sono solo due scelte di cibo, i bicchieri della birra vengono lavati in un catino comune gettato a terra e dove, poco dopo, diventiamo il centro di attenzione dei commensali locali, finendo per degustare distillato di riso offerto da alcuni vietnamiti.
E' giunta l'ora della partenza e ci dirigiamo verso il treno. Faccio fatica a tenere il gruppo compatto, tutti sono su di giri per l'avventura che ci attende e io sosto sulla porta d'ingresso del nostro vagone letto monitorando il gruppo che si muove freneticamente a fotografare, assicurandomi che nessuno rimanga a terra. Finalmente si parte e ci sistemiamo negli scompartimenti. Mentre una parte del gruppo si corica, con l'altra facciamo una sessione di editing notturno.

La prima luce dell'alba ci regala i fantastici paesaggi montani del nord del paese, che ammiriamo scorrere veloci dal finestrino del treno. Arriviamo a Lao Cai di prima mattina e dopo esserci rifocillati con un'abbondante colazione, ci dirigiamo verso Sapa dove prendiamo possesso delle camere e ci concediamo qualche ora di relax.

Il resto della giornata, dopo il briefing sul trekking dei prossimi giorni, lo dedichiamo a  un'esplorazione fotografica di Sapa e rientrati in hotel, prepariamo gli zaini più leggeri per i giorni successivi e approfittiamo della piscina dell'hotel per tirare un pò il fiato, gustarci un’ottima cena locale seguita da un riposo ristoratore.

Il mattino seguente siamo tutti carichi e pieni di voglia di scoprire e fotografare i villaggi delle minoranze etniche che incontreremo nel nostro cammino e dove passeremo i successivi tre giorni. La nostra guida di montagna, Xuan, appartenente all'etnia dei Red Dao, ci incontra in hotel di prima mattina e partiamo in minivan verso l'inizio del nostro trekking, sviluppato fuori dai percorsi turistici che ci porterà alla scoperta di villaggi remoti e di uno stile di vita autentico. 

Nella prima giornata attraversiamo paesaggi fantastici, con le tipiche risaie a terrazza e alcuni villaggi, dove abbiamo la possibilità di fotografare le persone e la loro vita quotidiana. 

Nel tardo pomeriggio arriviamo nella prima homestay, la casa della nostra guida, dove pernotteremo. La sistemazione è basica ma ricca di carattere e con tutte le comodità essenziali, come acqua corrente ed elettricità. Dopo una meritata birra iniziamo la turnazione per la doccia e prendiamo possesso della mansarda condivisa, caratterizzata dai materassi a terra, in tipico stile orientale. Siamo immersi nelle montagne vietnamite, in un villaggio con case di legno, dove la vita si svolge al ritmo della natura e dove lo stile di vita rurale e le persone ci donano opportunità fotografiche uniche. Ci abbandoniamo a un'ottima cena cucinata da Xuan e a sorseggiare vino di riso, ricordando aneddoti del viaggio, discutendo di fotografia e festeggiando il compleanno di Andrea, uno dei partecipanti, sotto un cielo stellato che sembra un planetario.

La mattina seguente sono i galli a svegliarci; prima della colazione usciamo per fotografare il risveglio del villaggio e poi di nuovo in marcia verso la seconda homestay. Ci fermiamo a fotografare altri villaggi durante il percorso, gustandoci un ottimo pranzo al sacco, in compagnia della nostra guida e dei porters, immersi nella natura usando foglie di banano come piatti e bacchette appena fabbricate dalle piante di bambù. La sera, dopo cena, ci rilassiamo nuovamente a chiacchierare nel giardino della nostra homestay. Il gruppo è stanco ma incantato dal posto e dall'esperienza fotografica vissuta.

L'ultimo giorno esploriamo la valle dove abbiamo passato la notte. Siamo abbastanza fortunati da fotografare la raccolta del riso, che varia molto in base alla zona, e normalmente accade più tardi, intorno alla metà di settembre. Nel pomeriggio rientriamo a Sapa e dopo qualche ora di relax in hotel ci spostiamo a Lao Cai per prendere il treno notturno che ci riporterà ad Hanoi.

Arrivati, il mattino seguente, ci rinfreschiamo in hotel e dopo una buona colazione, partiamo in minivan, direzione Halong Bay, per la terza tappa. Questa sarà una giornata di relax dalle fatiche del trekking e ci concediamo una mezza giornata a navigare e fotografare la bellissima baia di Halong, tra le isole carsiche che la caratterizzano, con un ottimo pranzo a base di pesce preparato sulla nostra barca privata.

La mattina successiva la voglia di scattare è tanta e ci svegliamo prima dell'alba per fotografare l'arrivo dei pescherecci al molo di Halong City. Il gruppo ha aspettative altissime e non veniamo delusi, grazie a una sessione fotografica che lascerà tutti a bocca aperta. 

L'atmosfera è fantastica, le persone ci accettano senza esitazione e il gruppo si integra alla perfezione, passando da un peschereccio all'altro alla ricerca degli scatti migliori. 

Dopo la prima sessione, seguiamo la filiera del pesce e documentiamo il tipico mercato ittico della città, poco distante dal molo, per il resto della mattina, prima di recuperare le nostre cose e fare rotta verso Hanoi. Siamo alla conclusione del viaggio; è  l'ultima sera. A cena gli aneddoti si susseguono e si confermano le forti connessioni personali che si sono sviluppate e consolidate lungo il percorso; c'è una bella energia. Facciamo l'ultima sessione di editing, accompagnata da qualche cocktail di saluto e con i più instancabili tiriamo fino all'alba a editare immagini.  La mattina seguente i partecipanti partiranno scaglionati, in base agli operativi, per rientrare in Italia. Con chi parte nel pomeriggio ci concediamo l'ultima sessione fotografica ad Hanoi. 

Le emozioni sono miste, c'è il rammarico della fine del viaggio, i saluti, che non sono mai facili quando il gruppo è unito, ma c'è la consapevolezza e la soddisfazione, in ognuno dei partecipanti, dell'aver portato a termine un'avventura indimenticabile che rimarrà impressa nei ricordi di ognuno e, non ultimo, di aver fatto dei passi avanti nel proprio percorso fotografico.

Sei interessato a questa esperienza? Questo diario si riferisce al viaggio "Viaggio fotografico in Vietnam." del 05/08/2019.
Viaggio fotografico in Vietnam. Un viaggio fotografico alla scoperta del Vietnam del Nord. Hanoi, Sapa, i villaggi delle minoranze etniche, l’isola di Cat Ba e la Baia di Lan Ha.

Le persone, lo stile di vita, la bellezza e la tradizione del Vietnam, saranno i punti salienti del tuo racconto, nella terra di Ho Chi Minh. Un luogo magico, ricco di storie da vivere e fotografare.

Maggiori dettagli

Articoli simili

Forse potrebbero interessarti anche i seguenti articoli.
Diario di viaggio Lanzarote 2019

Un viaggio indimenticabile a Lanzarote, luce magnifica e situazioni uniche in un ambiente primordiale.

Leggi articolo
24 ore di follia fotografica alle Lofoten.

Un viaggio alle Isole Lofoten regala sempre grandi emozioni MA, a volte, supera ogni aspettativa. Oggi ti racconterò di una giornata che io e il mio gruppo non dimenticheremo mai.

Leggi articolo
Diario di viaggio Yellowstone e Grand teton 2019.

Tra le praterie e i boschi del selvaggio West, al cospetto del maestoso scenario delle Montagne Rocciose.

Leggi articolo
partner ufficiali NiSi filters
sconto cavalletti fotopro
sconto scarponi aku
sconto stampe fine art
18

Persone
nel team

96

Viaggi
realizzati

100%

Viaggi confermati
dal 2014

915

nuovi compagni
di viaggio

Viaggi Fotografici.biz

ViaggiFotografici.biz è un progetto nato dall'immensa passione per i viaggi, per la natura e per l'avventura messa a vostra completa disposizione per farvi vivere esperienze indimenticabili nel mondo.

Viaggifotografici.biz è un prodotto del tour operator "Il Viaggio che ti Manca" specializzato nell'organizzazione di viaggi di gruppo accompagnati.

I nostri contatti

Viaggifotografici.biz è un prodotto dell'agenzia viaggi "Il viaggio che ti manca"
Ufficio gruppi: Vicolo Nulli 8, Iseo (BS)
Sede legale: Via Mirolte 11/13, Iseo (BS)
Telefono: 030 9840517
Mobile: +39 388 0516582
Mail: info@viaggifotografici.biz

Resta aggiornato sui nostri viaggi fotografici e workshop